Per le risorse umane il comune di Milano spende più di tutte le grandi città

Spesa pro capite per "Risorse umane" nelle città con più di 200mila abitanti (2019)

Tra le città più popolose del paese è Milano quella a investire di più sulle risorse umane: 87,4 euro pro capite, pari a 122 milioni di euro nel 2019, una cifra anche in termini assoluti più che tripla rispetto a Roma, che spende in questa voce di bilancio 44,3 milioni. Dopo il capoluogo lombardo a spendere di più sono Napoli (68,77 euro pro capite, pari a 66,1 milioni), Firenze (60,50 euro pro capite), Genova (44,72) e Trieste (34,2). Meno investimenti emergono dai documenti contabili di Bari (9,54), Verona (6,69) e Messina, dove non risultano uscite in bilancio per risorse umane.

I dati mostrano la spesa pro capite per cassa riportata nell’apposita voce di bilancio. Spese maggiori o minori non implicano necessariamente una gestione positiva o negativa della materia. Da notare che spesso i comuni non inseriscono le spese relative a un determinato ambito nella voce dedicata, a discapito di un’analisi completa. Per esempio, tra le grandi città la voce risulta avere un importo pari a 0 per il comune di Messina. Tra le città italiane con più di 200mila abitanti, non sono disponibili i dati di Palermo e Catania perché alla data di pubblicazione non risultano accessibili i rispettivi bilanci consuntivi 2019.

FONTE: openbilanci - consuntivi 2019
(ultimo aggiornamento: martedì 31 Dicembre 2019)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.