Le persone colpite da crisi umanitarie a livello mondiale

Le persone in stato di necessità, la gravità, il tipo di crisi in corso e i fondi necessari (2018).

Nel 2018 si stima che conflitti, trasferimenti forzati e disastri naturali abbiano portato il numero di persone che necessitano di assistenza umanitaria a 206,4 milioni, sparse in 81 paesi. I conflitti restano la prima causa di crisi umanitarie e coinvolgono 23 dei 40 paesi considerati. Nelle situazioni più gravi ai conflitti si aggiungono anche altri tipi di crisi, come i trasferimenti forzati e i disastri naturali. Quasi il 40% delle persone in stato di necessità si concentra in 6 stati: Yemen, Siria, Repubblica Democratica del Congo, Turchia, Afghanistan e Corea del Nord. Secondo il Global humanitarian assistance report 2019 i fondi effettivamente stanziati per rispondere alle crisi umanitarie nel 2018 (17mld $) coprono solamente il 61% dei bisogni stimati dalle Nazioni Unite (28,1 mld $).

Il Global humanitarian assistance report 2019 ha analizzato la situazione dei 40 stati con più persone che si trovano in condizione di necessità a causa di una crisi umanitaria. Vengono considerate il tipo di crisi, la gravità, il numero di persone coinvolte, le necessità finanziarie dei piani di risposta (nazionali o regionali) e la quota di finanziamenti raggiunta nel 2018.

FONTE: Global humanitarian assistance report 2019
(ultimo aggiornamento: domenica 17 Novembre 2019)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.