La sicurezza alimentare e i paesi prioritari per la cooperazione italiana

I paesi in cui nel 2020 una parte della popolazione era in condizione di grave crisi alimentare e che al contempo sono considerati prioritari dalla cooperazione italiana.

Tra i 55 territori in cui nel 2020 una parte della popolazione era in una condizione di crisi alimentare o peggio, 17 si trovano nella lista dei 22 paesi considerati prioritari dalla cooperazione Italiana. Solo in questi paesi sono 55 milioni le persone in una condizione di grave insicurezza alimentare.

La scala Integrated food security phase classification and Cadre harmonisé (Icp/Ch) è composta da 5 fasi. Le persone considerate rientrano nelle fasi considerate di crisi alimentare (Icp/Ch 3), di emergenza (Icp/Ch 4) e di carestia (Icp/Ch 5).

I paesi considerati sono quelli in cui una parte della popolazione è considerata a livello Icp/Ch 3 o superiore nel 2020 e che rientrano nella lista dei paesi considerati prioritari dalla cooperazione italiana stando al Documento triennale di programmazione e di indirizzo 2019 – 2021.

FONTE: Global Report on Food Crises - 2021
(ultimo aggiornamento: martedì 18 Maggio 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.