in Lombardia si estrae dalle cave il maggior volume di risorse minerali

La quantità di risorse minerali estratte nelle cave attive in Italia (2018).

Con quasi 12 milioni di metri cubi estratti, è la Lombardia la regione con il maggiore volume di risorse naturali estratte dalle cave. Seguono Piemonte (7,5 milioni) e Toscana (5,7). Al quarto posto la prima regione del sud, la Puglia, con 5,4 milioni di metri cubi estratti. In fondo alla classifica troviamo la Valle d’Aosta, con soli 52mila metri cubi estratti nel 2018.

La mappa mostra la quantità di metri cubi (in migliaia di unità) di risorse minerali estratte nelle cave attive, divise per regioni. I dati, parte del rapporto Istat “Pressione antropica e rischi naturali. Le attività estrattive da cave e miniere”, sono raccolti con riferimento a circa cento tipi di risorse minerali. Non sono oggetto della rilevazione le estrazioni di minerali che producono energia, in quanto non di competenza delle istituzioni pubbliche locali.

FONTE: elaborazione openpolis su dati istat
(ultimo aggiornamento: lunedì 31 Dicembre 2018)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.