In Basilicata, Sardegna, Lazio e Sicilia più della metà dell’acqua potabile si disperde

Perdite idriche dalle reti di distribuzione dell'acqua potabile per regione (2015)

La Basilicata è la regione con la maggior dispersione di acqua potabile, pari al 56,3% del volume immesso nelle reti di distribuzione comunali. Seguono Sardegna, Lazio e Sicilia, territori che subiscono perdite per almeno la metà delle immissioni. Al di sotto della media nazionale (41,4%) troviamo regioni del nord, oltre alla Calabria e alle Marche. All’ultimo posto la Valle d’Aosta, con solo il 18,7% delle perdite.

I dati mostrano la percentuale di acqua potabile dispersa dalle reti di distribuzione comunali, sul volume totale immesso nelle reti.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Istat
(ultimo aggiornamento: giovedì 14 Dicembre 2017)

Cosa:

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.