Il governo Draghi ha smaltito circa il triplo delle attuazioni rispetto ai suoi predecessori

Il numero di decreti attuativi smaltiti dai governi della XVIII legislatura

Nella relazione pubblicata dal sottosegretario alla presidenza del consiglio Roberto Garofoli si sottolinea che dal 13 febbraio 2021 (data di insediamento del governo Draghi) sono stati “smaltiti” complessivamente 955 provvedimenti attuativi, comprensivi anche di quelli richiesti da norme varate nella precedente legislatura. La relazione di Garofoli evidenzia inoltre l’incremento della produttività delle diverse amministrazioni coinvolte rispetto alle esperienze dei governi Conte I e II. Nel primo caso infatti le attuazioni pubblicate ammontavano a 349 in 1 anno e tre mesi di attività. Dato simile anche per il secondo governo Conte che ha emanato 362 attuazioni in 1 anno e 5 mesi.

Con il termine smaltiti ci si riferisce al fatto che non tutte le attuazioni richieste sono poi state effettivamente emanate. In alcuni casi infatti il provvedimento richiesto è stato giudicato come non più necessario visto il mutamento del quadro normativo a cui faceva riferimento.

FONTE: elaborazione openpolis su dati sottosegretario alla presidenza del consiglio dei ministri
(ultimo aggiornamento: lunedì 23 Maggio 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.