I capoluoghi del nord tra i più inquinati dell’ultimo anno

Valori medi annuali di Pm10 nell'aria, nei capoluoghi che hanno superato il limite Oms di 20 µg/m³ (2020)

Torino è il capoluogo che nel 2020 ha il valore medio di Pm10 più alto, pari a 35 µg/m³ superiore di 15 µg/m³ rispetto al valore medio consigliato dall’Oms. Seguono Padova, Rovigo e Milano, tutti e tre con un 1 µg/m³ in meno rispetto al capoluogo piemontese. Da notare che nelle prime 15 posizioni dei capoluoghi con il valore di Pm10 più alto ci sono solo città del nord, soprattutto della Lombardia e dell’Emilia Romagna.

Chiudono, invece, la classifica Lecce, Lecco, Andria, Foggia, La Spezia e Biella con una media di 21 µg/m³ di Pm10. Questi, pur avendo i valori più bassi tra i capoluoghi analizzati, hanno comunque superato il valore medio suggerito dall’Oms per tutelare la salute della popolazione.

I dati rappresentano i valori medi annuali delle polveri sottili (Pm10) nell’aria dei capoluoghi di provincia che nel 2020 hanno superato il valore medio annuale suggerito dall’Oms pari a 20 µg/m³.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Legambiente, Arpa o Regioni
(ultimo aggiornamento: giovedì 31 Dicembre 2020)

Cosa:

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.