Gli investimenti in reti e servizi di pubblica utilità nella provincia autonoma di Bolzano

Spesa pro capite per "Reti e altri servizi di pubblica utilità" nella provincia autonoma di Bolzano (2019)

È Lauregno, borgo che conta poco più di 300 residenti, il comune a spendere di più in Italia per reti e servizi di pubblica utilità: ben 1.025 euro pro capite, una somma dieci volte maggiore alla media provinciale (101,8). Seguono Verano (610,82 euro pro capite), Anterivo (597,80) e Selva dei Molini (575,18). Per questa voce di bilancio sono ben 66 i comuni sui 109 di cui disponiamo i dati (60,6%) a superare la spesa media nazionale (6,22 euro pro capite).

La mappa mostra la spesa per cassa riportata nella voce di bilancio “Reti e altri servizi di pubblica utilità”. Spese maggiori o minori non implicano necessariamente una gestione positiva o negativa della materia. Da notare che spesso i comuni non inseriscono le spese relative a un determinato ambito nella voce dedicata, a discapito di un’analisi completa. Il dato non è disponibile per i comuni segnati in grigio.

FONTE: openbilanci - consuntivo 2019
(ultimo aggiornamento: martedì 31 Dicembre 2019)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.