Da quali fonti dipende energeticamente l’Italia

Consumi specifici medi di combustibile della produzione netta di energia elettrica da fonti fossili

Il consumo specifico di combustibili per la produzione netta di energia elettrica nel 2019 è stato di 7,46 MJ/kWh. Di questo, è stata prodotta energia da 10,94 megajoule in kilowattora di combustibili solidi. Seguono i gas derivati pari  8,81 megajoule in kilowattora.

I dati disponibili mettono in evidenza una riduzione dei consumi specifici relativi alla produzione di energia elettrica del 19,7% per quella netta dal 1996 al 2019 . Rispetto all’anno precedente i consumi specifici del 2019 mostrano una diminuzione per la produzione netta (-1,8%). Il trend di lungo termine dell’indicatore presenta un incremento costante dell’efficienza di produzione elettrica del parco termoelettrico fino al 2008 che successivamente sembra stabilizzarsi. Dopo un’impennata dei consumi specifici medi nel 2014 si osserva negli ultimi anni una sensibile diminuzione raggiungendo nel 2019 il valore più basso finora osservato.

L’indicatore misura l’energia primaria, in megajoule, necessaria per produrre una kilowattora di elettricità (MJ/kWh). Per produzione netta si intende la somma delle quantità di energia elettrica prodotte, misurate in uscita dagli impianti di produzione.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Ispra
(ultimo aggiornamento: martedì 31 Dicembre 2019)

Cosa:

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.