Faq tesseramento

1. Che cos’è un programma di tesseramento?

Il mondo dell’informazione sta attraversando una crisi di fiducia e di sostenibilità. Il nostro programma di tesseramento prova a disegnare un nuovo orizzonte: è un patto sociale che vogliamo stringere con voi, nel quale noi ci impegniamo a ridefinire ed espandere l’impatto del nostro lavoro grazie alle risorse economiche e alle idee che verranno dalla comunità di tesserate e tesserati.
Ogni giorno migliaia di persone accedono alle nostre piattaforme web per informarsi, consultare dati e scaricarli. Ogni giorno raccogliamo ed elaboriamo i dati per raccontare storie e produrre analisi, report e inchieste, liberamente consultabili su tutti i nostri canali. Dal 2006 siamo un osservatorio civico sulla classe politica e una fonte d’informazione riconosciuta dalle comunità, dalle istituzioni, da chi fa informazione e ricerca, da chi è impegnato nell’attivismo sociale e politico. Intendiamo il nostro percorso come il vostro percorso: una casa che, mattone dopo mattone, prende forma e accoglie chi come noi crede in un giornalismo di interesse generale, sostenuto da una comunità partecipe e attiva.
Aderire al nostro programma di tesseramento significa andare oltre la semplice donazione e rifiutare il concetto di abbonamento: i nostri contenuti, infatti, resteranno liberi per chiunque.

2. Chi sono le persone che si tesserano con Openpolis?

Le tesserate e i tesserati Openpolis sono persone disposte a compiere una scelta rara e importante nel panorama italiano: la scelta di considerare l’informazione di qualità un valore, per sé ma anche e soprattutto per gli altri. Tesserarsi con noi significa esprimere il proprio sostegno a un progetto di valore e decidere di partecipare a una comunità di persone che vuole mettere in condivisione e in circolo le proprie idee e i propri saperi. Dare un contributo economico ci permetterà di mantenere i nostri contenuti liberi e accessibili per chiunque, anche per chi – in questo momento – non non se lo può permettere.

3. Perché dovrei tesserarmi con Openpolis?

Siamo una fondazione indipendente e non profit che produce un giornalismo di interesse generale, promuove progetti per l’accesso alle informazioni pubbliche, la trasparenza e la partecipazione democratica. Crediamo nel valore di una cultura critica dei dati e perseguiamo il loro uso nell’interesse della collettività come beni comuni. Sì, ma cosa significa? Significa che per noi, fare informazione è fare attivismo. Il nostro lavoro è il nostro contributo alla società in cui viviamo. Per questo motivo, i nostri contenuti resteranno sempre liberi e accessibili a chiunque. Insieme a te, potremo farlo meglio e con più forza.

4. Perché Openpolis ha bisogno di soldi?

Siamo nati indipendenti e liberi da condizionamenti: continuare a esserlo significa per noi continuare a essere Openpolis. Dalla raccolta ed elaborazione dei dati alla creazione di strumenti utili per monitorarli e raccontarli, finanziamo i nostri progetti attraverso bandi europei e italiani, o attraverso la vendita di servizi editoriali o di analisi e fornitura dati. Le donazioni rappresentano invece una componente ancora troppo piccola (meno del 15%) per un soggetto non profit come il nostro. Utilizziamo il 100% delle risorse disponibili sui progetti che portiamo avanti, sempre liberi e gratuiti per tutti, e per assicurare che chi lavora in Openpolis abbiamo condizioni economiche adeguate e contratti stabili.
Il nostro impegno è predisporre strumenti che durino nel tempo, al di là dell’esigenza del momento. Tutti i documenti, dal bilancio alla governance, sono pubblicati sul nostro sito e consultabili in qualunque momento: pratichiamo la trasparenza, prima ancora di predicarla.

5. Come spenderete il mio contributo?

Dal 2006 a oggi, abbiamo messo in piedi azioni di monitoraggio del potere politico, attraverso inchieste e costruendo strumenti per analizzare i movimenti che avvengono nelle stanze del potere. Abbiamo raccolto, tracciato e messo in relazione fra loro i dati territoriali delle amministrazioni locali, per proporvi una fotografia il più possibile completa di quello che accade nel nostro Paese, da nord a sud. Abbiamo raccontato la pandemia da Covid-19 analizzando gli investimenti e le risorse messe a disposizione, così come i provvedimenti presi per fronteggiarla. Siamo andati oltre la polemica politica per raccontare i meccanismi che regolano l’accoglienza in Italia e in Europa, i flussi di migranti, le azioni di cooperazione nazionale e internazionali. Abbiamo aiutato professionisti, ricercatori, studiosi e semplici cittadine e cittadini a trovare e leggere i dati che mettiamo a disposizione di tutti. Tutto questo, l’abbiamo fatto senza condizionamenti esterni, senza pubblicità, ma ci piace immaginare tutto quello che potremmo fare se avessimo più risorse a disposizione e una comunità di tesserate e tesserati che cresce insieme ai progetti.

6. Che benefici avrò dal tesserarmi con openpolis?

Nel 1973, Giorgio Gaber cantava “libertà è partecipazione”. Ogni volta che Openpolis viene coinvolta in un nuovo progetto, ogni volta che una nostra analisi permette a qualcuno di capire meglio il mondo, o costringe qualcun altro ad assumersi la responsabilità di ciò che fa o dice: ogni volta, è anche merito tuo. Averti dalla nostra parte, sapere di poter contare sul tuo contributo e sul tuo sostegno, ci consentirà di continuare a diffondere una cultura critica dei dati, a fare un giornalismo etico e a mantenere i nostri contenuti liberi e accessibili per tutti

Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.