VISUALIZZA
Articoli (18) Esercizi (1) Numeri (57) Rassegna stampa (5) Eventi (2)

Come cambia il ricorso al Foia tra i comuni capoluogo Diritto di accesso

In alcune città italiane, e in particolare a Roma, il 2019 ha visto una crescita significativa nelle richieste di Foia agli uffici comunali. Mentre in altre realtà lo strumento resta molto meno utilizzato. Ancora 3 i comuni capoluogo che non pubblicano il registro degli accessi.

Come varia l’offerta di servizi prima infanzia tra pubblico e privato #conibambini

L’Italia è ancora lontana dagli obiettivi europei in tema di offerta educativa per la prima infanzia. Attualmente il servizio è erogato quasi a metà da strutture pubbliche e da strutture private, con profonde differenze sul territorio nazionale.

Il problema delle scuole vicine a fonti di inquinamento #conibambini

La vicinanza degli edifici scolastici a fonti di inquinamento atmosferico espone i bambini a rischi per la propria salute. Una questione che riguarda maggiormente le grandi città e i territori più urbanizzati, in particolare nel centro-nord.
Internazionale
17 Febbraio 2020

Gli effetti del decreto sicurezza sui gestori dell’accoglienza

Il nuovo modello di accoglienza, emerso con l'approvazione del decreto sicurezza, sfavorisce nettamente l’accoglienza diffusa mentre privilegia i centri di grandi dimensioni e i grandi gestori.
La Repubblica
16 Febbraio 2020

Il ritorno dei grandi centri

Tra il 2017 e il 2018 il settore dell’accoglienza sembrava orientarsi verso un modello distribuito. Dal 2019 invece, con l’entrata in vigore del decreto sicurezza e del nuovo capitolato di gara si è innescato un meccanismo diametralmente opposto.

Foia, le richieste dei cittadini ai comuni Diritto di accesso

Più l'istituzione è vicina ai cittadini, e più viene utilizzato il Foia. Molte le richieste di accesso ai comuni capoluogo di regione. Spesso però i dati dei registri sono inutilizzabili.

Il disagio delle famiglie nelle città metropolitane di Milano, Genova e Torino #conibambini

In Italia settentrionale le regioni a ovest sono le più colpite dal disagio economico. Per ricostruire la diffusione del fenomeno nell'area, abbiamo visto la presenza di famiglie in disagio nelle città metropolitane e nei singoli comuni che le compongono.
Il Giornale
9 Luglio 2019

Milano prima provincia della Lombardia per offerta di servizi per la prima infanzia

Considerare il dato nazionale per monitorare i progressi verso l’obiettivo del 33% è importante, ma non è sufficiente per avere il quadro completo sulla diffusione del servizio in Italia. I dati a livello regionale e provinciale infatti mostrano un quadro molto più frammentato.
Studio Aperto
8 Luglio 2019

L’offerta di asili nido in Lombardia

In Italia, in particolare nelle regioni settentrionali, l’offerta di asili nido e servizi per la prima infanzia è gradualmente cresciuta nel corso degli anni. La Lombardia però costituisce un'eccezione visto che negli ultimi anni non ha visto né un aumento né una riduzione dei posti offerti.
Esercizio #11

Lombardia, come varia l'offerta di asili nido sul territorio

La Lombardia è l'unica regione del nord Italia dove l'offerta di asili nido e servizi prima infanzia non è aumentata negli ultimi anni. Un dato che però varia molto a livello provinciale e comunale, sia per la diffusione che per la gestione del servizio.

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.