VISUALIZZA
Articoli (20) Esercizi (1) Numeri (15) Rassegna stampa (4)

Quanto è cresciuto l’astensionismo nelle 4 maggiori città italiane Amministrative 2021

Con la scarsa affluenza alle amministrative si è tornati a parlare di astensionismo. Fenomeno in crescita: 20 anni fa la partecipazione alla scelta dei sindaci nelle grandi città superava il 70%, oggi è scesa sotto il 50%. Sono soprattutto le periferie a disertare il voto.
Redattore sociale
12 Aprile 2021

Le “scelte compromesse” e la povertà educativa

Nell’approfondimento ricostruiamo alcuni dei fattori che limitano le opportunità degli adolescenti nel decidere in modo consapevole il proprio futuro.
Esercizio #32 | Giovedì 4 Febbraio 2021

Scelte compromesse

Gli adolescenti in Italia, tra diritto di scegliere e impatto della povertà educativa.

L’offerta di aree sportive all’aperto per bambini e ragazzi #conibambini

La giornata tipo dei bambini si svolge soprattutto in luoghi chiusi, e circa uno su 5 è sedentario. Ricostruiamo l'offerta di aree sportive all'aperto nelle città italiane rispetto ai minori residenti.

Le scuole in aree urbane degradate e l’abbandono scolastico #conibambini

Nelle aree urbane con più disagio le scuole sono spesso l'unico presidio educativo. Monitorarne la presenza è la premessa per intervenire in quei territori, a partire dal contrasto all'abbandono scolastico.

Il valore educativo dei giardini scolastici #conibambini

I giardini scolastici e gli spazi verdi esterni alla scuola hanno un grande potenziale educativo. Vediamo in quali città sono più diffusi rispetto agli alunni e ai minori residenti.

La crescita dell’abbandono scolastico nelle città #conibambini

La frattura tra le realtà più urbanizzate e quelle rurali del paese non va sottovalutata, anche dal punto di vista dell'accesso all'istruzione. È nelle grandi città che l'abbandono scolastico risulta più elevato, un dato che si inserisce nel divario nord-sud.
Nòva
30 Agosto 2019

Il fenomeno della povertà educativa nelle periferie

I problemi delle periferie possono coinvolgere tanti aspetti diversi. Disagio economico, carenza di servizi, povertà educativa. Fattori che si influenzano a vicenda e insistono su territori con un tessuto sociale fragile.
La Repubblica ed. Parma
17 Maggio 2019

In controtendenza sul dato nazionale, a Parma cresce il numero di minori

La popolazione minorile in Italia è in calo costante da alcuni decenni. Se nei primi anni ’80 i minori di 18 anni rappresentavano circa un quarto della popolazione complessiva, attualmente la percentuale di minori si attesta sul 16%.

Come varia la popolazione minorile nelle 4 maggiori città metropolitane #conibambini

Il numero di bambini e adolescenti in Italia è complessivamente in calo, ma non ovunque. Un focus sull'andamento dei minori nei comuni delle 4 aree metropolitane più popolate: Roma, Milano, Napoli e Torino.

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.