VISUALIZZA
Articoli (9) Numeri (25) Rassegna stampa (9)

Italia e Germania sotto la media Ue per la quota di Pil spesa in educazione

Tra i maggiori paesi Ue, il Regno Unito è l’unico a spendere più della media per l’istruzione

L’Italia è il paese Ue che destina la più bassa percentuale di spesa pubblica all’educazione

Circo Massimo
5 Dicembre 2019

Il calo della spesa in educazione durante la crisi

In alcuni casi una contrazione della spesa può tradursi una migliore allocazione delle risorse. Ma può anche colpire la qualità dell'istruzione, soprattutto in una fase in cui puntare su questo settore è importante anche per la crescita economica.
Dire
15 Aprile 2019

L’Italia agli ultimi posti in Europa per spesa in istruzione

A parità di reddito della famiglia, fa una differenza enorme poter disporre di una buona rete di servizi pubblici sul territorio, per questo è prioritario garantire a tutti l'accesso a un'educazione di qualità, dall'asilo fino ai gradi più alti di istruzione.
Avvenire
11 Aprile 2019

L’importanza dei servizi per combattere la povertà educativa

Per combattere la povertà educativa è prioritario garantire a tutti l'accesso a un'educazione di qualità, dall'asilo fino ai gradi più alti di istruzione.

L’Italia agli ultimi posti in Ue per spesa in istruzione

Redattore sociale
18 Dicembre 2018

L’Italia è tra i paesi europei che investono meno in istruzione

Negli anni della crisi, in particolare tra 2009 e 2012, l’Italia ha ridotto la spesa in educazione da oltre 70 miliardi a 65.
Agenzia SIR
18 Dicembre 2018

La spesa italiana per l’educazione e il confronto con gli altri paesi europei

Già prima della crisi il nostro paese si trovava nella seconda metà della classifica europea sul rapporto tra spesa in istruzione e pil. Dal 2011 si colloca stabilmente negli ultimi posti.

Solo il 7,9% della spesa pubblica italiana va in educazione