VISUALIZZA
Articoli (10) Numeri (4) Parole (3) Rassegna stampa (5)

Voto ai diciottenni, al senato è mancata la maggioranza dei 2/3

Procedono a piccoli passi i correttivi sul funzionamento delle camere Dopo il taglio dei parlamentari

Lo scorso 18 ottobre è ufficialmente entrata in vigore la legge costituzionale che estende ai diciottenni il diritto di voto per il senato. Si tratta dell'unico passo avanti significativo registrato negli ultimi mesi. Il tempo però inizia a scarseggiare.

Il Ddl Brescia è stato approvato con una maggioranza trasversale

Taglio dei parlamentari, mancano ancora i correttivi Dopo la riforma costituzionale

Lo scorso 9 giugno la camera ha dato il suo via libera al disegno di legge che introduce il voto al senato per i diciottenni. Ma a distanza di 9 mesi dal referendum, il percorso dei correttivi necessari per completare la riforma del parlamento non si è ancora concluso.

A che punto sono le riforme del parlamento Dopo il referendum

Le forze di centrosinistra avevano posto l'adozione di ulteriori correttivi come condizione per dire sì al taglio dei parlamentari fortemente voluto dal Movimento 5 stelle. Ma a due mesi dalla consultazione referendaria l'iter delle riforme è sostanzialmente fermo.
TGCOM 24
17 Settembre 2020

Un parlamento svuotato delle proprie funzioni

Il ridimensionamento della funzione legislativa a vantaggio del governo è frutto soprattutto di un sistema politico instabile. Ma o si affronta il tema, oppure si sceglie di restare inerti di fronte alla delegittimazione e all'indebolimento delle istituzioni.
Report
16 Settembre 2020

La funzione del parlamento alla luce del referendum costituzionale

Il parlamento in un sistema parlamentare dovrebbe essere il cuore della decisione politica, negli anni però è stato progressivamente svuotato di competenze e autorevolezza. E questo dovrebbe essere il punto di partenza di qualsiasi riforma.
Il Fatto Quotidiano
14 Settembre 2020

Il referendum e l’approvazione in parlamento della riforma costituzionale

Dopo la pausa estiva, la stagione politica ricomincia con 2 appuntamenti elettorali: le elezioni regionali, in 7 regioni, e il referendum costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari.

Non rassegnamoci ad un parlamento irrilevante Referendum 2020

Il governo fa le leggi, i commissari gestiscono le emergenze, le regioni rappresentano i territori, i comuni erogano i servizi. Con un parlamento delegittimato deputati e senatori diventano un costo da tagliare, ma la democrazia diventa più debole.
Il Foglio
13 Agosto 2020

L’attività di camera e senato alla luce del taglio dei parlamentari

A fine settembre si voterà il referendum sul taglio dei parlamentari. Un voto che potrebbe cambiare significativamente il funzionamento delle nostre aule parlamentari rendendo necessari diversi interventi normativi.

Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.