Con la legge delega il parlamento attribuisce al governo la facoltà di disciplinare, tramite i decreti legislativi, una materia. L'utilizzo sempre più frequente e ampio dello strumento comporta uno slittamento del potere legislativo dal parlamento al governo.