VISUALIZZA
Articoli (8) Esercizi (1) Numeri (23) Parole (1) Rassegna stampa (20)
Report
26 Aprile 2021

Il 2×1000 ai partiti politici

Ogni contribuente può scegliere se destinare una parte della propria imposta, il cosiddetto 2×1000, a una forza politica. Report ne parla a proposito della Lega.

Come sta andando il 2×1000 ai partiti Finanziamento della politica

È il settimo anno che i contribuenti possono versare una quota delle proprie imposte a un partito, anziché allo stato, attraverso il 2x1000. Uno strumento che ha conosciuto alti e bassi, ma che è diventato uno dei due canali principali con cui i partiti oggi si finanziano.
La Notizia
23 Ottobre 2019

Il finanziamento della politica e la trasparenza che non c’è

Con l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti si è passati a un sistema principalmente incentrato sul finanziamento privato. Le regole del gioco sono cambiate ma il sistema continua a mancare di trasparenza.

Bilanci e donazioni, il grande bluff della trasparenza Soldi alla politica

Le attuali regole per rendere più trasparente il tema dei soldi alla politica non funzionano: dati inutilizzabili e informazioni inaccessibili, rendendo il sistema vulnerabile. Ecco come risolvere questo problema.
Esercizio #12 | Mercoledì 31 Luglio 2019

Partiti deboli, democrazia fragile

Il 2x1000 non ha sfondato e le donazioni ai partiti arrivano soprattutto dagli eletti. Un sistema più fragile, perché si regge su quanti parlamentari eleggi, in cui si aprono varchi per la proliferazione di altri soggetti, come fondazioni, associazioni e comitati.

Soldi alla politica, la sfida della trasparenza Finanziamenti

Diminuisce il ruolo dei partiti, ma cresce il numero di attori coinvolti. Il tema, e il quadro, è complesso: caratterizzato da leggi che ancora non riescono ad intercettare le nuove dinamiche ed una frammentazione dei soggetti in campo.
Il Giornale
17 Maggio 2019

Il movimento 5 stelle e il contributo ai gruppi parlamentari

Il movimento 5 stelle sostiene spesso di non ricevere finanziamenti pubblici. Se è vero che il movimento non prende i fondi derivanti dal 2x1000 è anche vero però che riceve altre forme di finanziamento pubblico come i contributi ai gruppi parlamentari.
Libero
7 Maggio 2019

Il contributo ai gruppi parlamentari del M5s è una forma di finanziamento pubblico

Tutti i gruppi politici presenti in organi istituzionali, come il M5s in parlamento, ricevono un finanziamento dall’istituzione stessa per portare avanti le proprie attività. Finanziamento che è, a tutti gli effetti, una forma di finanziamento pubblico.
Open
6 Maggio 2019

Il movimento 5 stelle e il finanziamento pubblico

In termini di contributi ai gruppi parlamentari il M5s ha ricevuto nella scorsa legislatura 31 milioni di euro. In questa legislatura poi in quanto gruppo più grande il movimento sarà la forza politica che riceverà di più attraverso questa forma di finanziamento pubblico.

Anche il Movimento 5 stelle riceve finanziamenti pubblici Europee 2019

Il M5s ha richiesto ai suoi eletti una donazione in vista delle europee. Lo ha fatto sostenendo di non ricevere finanziamenti pubblici. Un'affermazione falsa e soprattutto nociva.

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.