VISUALIZZA
Articoli (10) Esercizi (1) Numeri (24) Parole (1) Rassegna stampa (21)

Il 2×1000 e la scelta del M5s Numeri alla mano

I dati sono un ottimo modo per analizzare fenomeni, raccontare storie e valutare pratiche politiche. Con Numeri alla mano facciamo proprio questo. Una rubrica settimanale di brevi notizie, con link per approfondire. Il giovedì alle 7 in onda anche su Radio Radicale. Leggi l’approfondimento sul 2×1000 e la complessità organizzativa del M5s. 2 le riforme […]

La complessità organizzativa del M5s e la prospettiva del 2×1000 Finanziamento della politica

La richiesta di accesso del M5s al 2x1000 ha aperto un forte dibattito sulla natura del movimento. Una forza politica oggi strutturata attraverso una pluralità di organizzazioni, associazioni e soggetti non sempre semplici da tracciare.

Cala il finanziamento pubblico ai partiti, stabile quello ai gruppi parlamentari

Nel 2020 sono calati Pd e “Leghe”, mentre è cresciuta Fratelli d’Italia

Pd e “Leghe” nel 2020 hanno intercettato circa il 55% delle scelte

Dopo un calo nel 2018, le opzioni per il 2×1000 sono tornate a crescere

Circa 1/4 del 2×1000 è rimasto allo stato nel 2020

Come sta andando il 2×1000 ai partiti Finanziamento della politica

È il settimo anno che i contribuenti possono versare una quota delle proprie imposte a un partito, anziché allo stato, attraverso il 2x1000. Uno strumento che ha conosciuto alti e bassi, ma che è diventato uno dei due canali principali con cui i partiti oggi si finanziano.

Bilanci e donazioni, il grande bluff della trasparenza Soldi alla politica

Le attuali regole per rendere più trasparente il tema dei soldi alla politica non funzionano: dati inutilizzabili e informazioni inaccessibili, rendendo il sistema vulnerabile. Ecco come risolvere questo problema.

Nel 2018 il contributo degli eletti rappresenta oltre il 40% delle entrate dei partiti

Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.