VISUALIZZA
Articoli (6) Numeri (22) Parole (2) Rassegna stampa (2)

Quanto è cresciuto l’astensionismo nelle 4 maggiori città italiane Amministrative 2021

Con la scarsa affluenza alle amministrative si è tornati a parlare di astensionismo. Fenomeno in crescita: 20 anni fa la partecipazione alla scelta dei sindaci nelle grandi città superava il 70%, oggi è scesa sotto il 50%. Sono soprattutto le periferie a disertare il voto.

Quali candidati per la regione Calabria Mappe del potere

Dopo la prematura scomparsa di Jole Santelli un altro politico di Forza Italia si candida a governare la regione per il centrodestra. Il centrosinistra invece si presenta frammentato in Calabria tra De Magistris, Amalia Bruni e anche l'ex presidente Oliverio.

Dopo due mesi sono quasi al completo le giunte delle regioni andate al voto Regioni

Le elezioni regionali hanno portato a molte conferme di presidenti e partiti di maggioranza. In alcuni casi questo ha voluto dire anche una sostanziale conferma della squadra di governo, in altri hanno prevalso i volti nuovi.

Elezioni europee: ci sarà un rimpasto di governo? Governo giallo-verde

Le elezioni del 26 maggio hanno ribaltato i rapporti di forza tra Lega e M5s. Per consolidare il nuovo assetto si potrebbe procedere a un rimpasto di governo.

Centrodestra in lizza in 8 ballottaggi su 10 nelle grandi città Amministrative 2018

La coalizione di centrodestra, nei suoi diversi formati, è quella che piazza più candidati nei ballottaggi nei comuni maggiori. Da capire se questo primato si concretizzerà in un maggior numero di sindaci eletti.

Perché l’elezione dei presidenti delle camere è così importante XVIII legislatura

Sarà l'atto di apertura della XVIII legislatura. Un passaggio fondamentale, che però non necessariamente preluderà alla formazione di una coalizione di governo.

Come si elegge il presidente della camera

Al primo scrutinio viene eletto il deputato che riceve il voto di almeno due terzi dei membri della camera (420 deputati). Se nessuno raggiunge questa cifra, al secondo e terzo scrutinio il quorum si abbassa a due terzi dei votanti. Se ancora nessuno è eletto, dal quarto scrutinio in poi basta la maggioranza assoluta dei voti, e il voto va avanti a oltranza.

Come si elegge il presidente del senato

Per essere eletto deve avere il voto della metà più uno dei membri del senato. Se nessuno arriva a questa soglia nella prima e nella seconda votazione, al terzo scrutinio basta la maggioranza assoluta dei voti dei presenti. Se ancora nessuno raggiunge il quorum, si va al ballottaggio tra i due candidati più votati e basta un voto in più per prevalere. In caso di parità, diventa presidente il candidato più anziano di età.

Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.