VISUALIZZA
Articoli (7) Numeri (5) Rassegna stampa (2)

Sulle forniture per la scuola i dati non sono ancora pubblici Emergenza Covid

Le dichiarazioni del commissario Arcuri sugli acquisti per la scuola non sono ad oggi verificabili sul sito ufficiale. Senza trasparenza sui dati, comunicazioni di questo tipo diventano solo propaganda.

Non ci sono più scuse per non pubblicare i dati sui bandi Covid Contratti pubblici

Il commissario Arcuri ha rigettato la nostra richiesta di accesso agli atti sui contratti pubblici stipulati durante l'emergenza. Con giustificazioni inaccettabili, ma anche in contraddizione con una recente sentenza del Consiglio di stato.

Senza programmazione trasparente ogni scadenza diventa emergenza Covid-19

Acquisto dei banchi, distanze sugli autobus, uso delle mascherine. Con la riapertura della scuola sono molti i nodi che stanno venendo al pettine. Ecco perché l'incertezza di queste settimane è frutto anche della poca trasparenza.

Nei bandi di regioni e asl incidono ancora di più le procedure senza bando e affidamenti diretti

In media l’84% degli importi messi bando da regioni e asl riguarda mascherine, protezioni e test

Il ruolo delle regioni attraverso le società di acquisto e le aziende sanitarie

Le stazioni appaltanti localizzate in Lombardia, Emilia-Romagna e Toscana prevalgono per importi banditi

Il ruolo delle regioni nell’emergenza attraverso i bandi Covid Contratti pubblici

Le regioni, includendo anche società di acquisto e aziende sanitarie, hanno messo a bando il 27% degli importi per l'emergenza. Un ruolo centrale nella crisi, da monitorare con attenzione. Tra le procedure regionali hanno ancora più peso quelle senza pubblicazione del bando.

Come vengono gestiti i soldi nell’emergenza Covid Contratti pubblici

Quasi 10 miliardi di euro messi a bando finora, la maggior parte con procedure negoziali e affidamenti diretti. Una tendenza che rispecchia la necessità di tempi rapidi, ma da monitorare con attenzione. Dopo aver richiesto invano trasparenza, lanciamo un osservatorio sui bandi Covid.

Il 71% degli importi è stato bandito da stazioni appaltanti statali

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.