VISUALIZZA
Articoli (54) Esercizi (7) Numeri (411) Parole (4) Rassegna stampa (78) Eventi (5)
Esercizio #20

La povertà educativa in Abruzzo

Rispetto alle medie nazionali, in Abruzzo si registra un maggiore calo della popolazione minorile e una più bassa percentuale di abbandoni scolastici. Abbiamo ricostruito l'incidenza di questi e altri indicatori della povertà educativa nelle province e nei comuni abruzzesi.
Esercizio #19

La povertà educativa nella provincia di Bergamo

Bergamo è la provincia lombarda con la più alta percentuale di minori residenti. Attraverso diversi indicatori, abbiamo ricostruito l'incidenza della povertà educativa nel territorio, comune per comune.
Esercizio #17

Quanto incide la povertà educativa in Campania

Dalla carenza di asili nido all'abbandono scolastico, la Campania è uno dei territori più colpiti dalla povertà educativa. Un fenomeno che si aggrava ulteriormente all'interno della regione, in particolare nella città metropolitana di Napoli.
Esercizio #16

Emilia Romagna: come cambia la presenza di minori sul territorio

L'Emilia Romagna è la regione del nord dove i minori sono aumentati di più negli anni, ma il fenomeno non ha interessato in modo omogeneo tutto il territorio. Abbiamo ricostruito la variazione della popolazione minorile in tutti i comuni delle nove province, dal 2012 a 2018.
Esercizio #15

Tante Italie dove crescere

Dove nasci e cresci è una delle variabili che più decide le opportunità a disposizione del minore. Una serie di mappe per approfondire la condizione dei minori e i servizi loro rivolti.
Esercizio #11

Lombardia, come varia l'offerta di asili nido sul territorio

La Lombardia è l'unica regione del nord Italia dove l'offerta di asili nido e servizi prima infanzia non è aumentata negli ultimi anni. Un dato che però varia molto a livello provinciale e comunale, sia per la diffusione che per la gestione del servizio.
Esercizio #9

Scuole e asili per ricucire il paese

In un paese dove l'ascensore sociale è rotto e persistono profonde differenze tra i territori, serve un forte investimento sull'educazione, dagli asili nido alle scuole.

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.