VISUALIZZA
Articoli (34) Esercizi (5) Numeri (63) Parole (3) Rassegna stampa (29) Eventi (1)

L’impatto del Pnrr sui territori Enti locali

Un recente decreto del ministero dell’interno ha riproposto la questione della distribuzione delle risorse tra le diverse aree del paese. Da un lato infatti vi è la necessità di sostenere le aree più in difficoltà, dall'altro quello di premiare i progetti più meritevoli.

La ministra Lamorgese e la nomina dei prefetti a due anni dall’entrata in carica Mappe del potere

Sono molte le nomine che competono al ministro dell'interno. Tra queste la scelta dei prefetti che andranno a dirigere gli uffici territoriali del governo.

I capi di gabinetto e le loro carriere successive Mappe del potere

Quello di capo di gabinetto di un ministro è un incarico di grande importanza, assegnato in via fiduciaria dal ministro stesso. Anche per questa ragione, dopo aver ricoperto questo ruolo seguono spesso carriere di grande prestigio.

Le nomine del governo Draghi Mappe del potere

Le nomine di dirigenti ministeriali, di agenzie o aziende partecipate effettuate dal consiglio dei ministri nei primi 6 mesi del governo di unità nazionale

Il ministero dell’interno e il bilancio dell’accoglienza Migranti

Analizzare i fondi pubblici che sostengono il sistema di accoglienza è un'operazione complessa. Infatti per individuare le voci specifiche occorre entrare nel dettaglio escludendo dai calcoli alcuni capitoli di spesa, che in certi casi possono riguardare materie anche molto diverse.

Continuità e volti nuovi ai vertici dei ministeri Mappe del potere

Lo spoils system prevede che al cambio di governo possano essere cambiati alcuni dei vertici amministrativi dei ministeri. Osservare in che misura e in quali ministeri si sono verificati cambiamenti di questo tipo è utile per approfondire il rapporto tra politica e burocrazia.

La difficoltà di gestire un ente sciolto per mafia Enti locali

Sono 54 gli enti che nel 2020 sono stati amministrati da una commissione straordinaria, in seguito a uno scioglimento per infiltrazioni criminali. Dalla relazione del ministro dell'interno emerge un quadro delle criticità nel gestire tali situazioni.

La cooperazione italiana prima della sfida della pandemia Numeri alla mano

I dati sono un ottimo modo per analizzare fenomeni, raccontare storie e valutare pratiche politiche. Con Numeri alla mano facciamo proprio questo. Una rubrica settimanale di brevi notizie, con link per approfondire. Il giovedì alle 7 in onda anche su Radio Radicale. Leggi Cooperazione Italia, il rilancio necessario di fronte alla pandemia. 0,22% il rapporto tra aiuto pubblico […]
Esercizio #34 | Mercoledì 31 Marzo 2021

Cooperazione Italia, il rilancio necessario di fronte alla pandemia

I dati definitivi sul 2019 confermano il declino della cooperazione italiana. Alla vigila della pandemia quindi il nostro paese si allontanava dai suoi obiettivi internazionali. Una ragione in più per riorientare le proprie politiche in termini di priorità e coerenza.

Quanti sono i richiedenti asilo nelle province e nei comuni d’Italia Migranti

Nel 2019 i richiedenti asilo accolti in Italia erano lo 0,20% della popolazione residente nei territori che li ospitava. L'analisi delle presenze a livello territoriale restituisce un quadro tutt'altro che emergenziale.

Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.